Ci sentiamo, Casomai.

Ci sentiamo,casomai

Ho riscritto la storia di Giulia e Siria dieci, cento, mille volte. L’ho scritta per capire. L’ho scritta per sapere, l’ho scritta per imparare, l’ho scritta accecata dalla smania di volere spiegazioni e risposte. L’ho scritta con la presunzione bambina, arrogante, testarda e sfacciata di saper raccontare una storia. L’ho scritta e l’ho cancellata e poi l’ho riscritta di nuovo. Ho costruito personaggi mettendo in ognuno un pezzo di me: i miei occhi, il mio cuore, il mio pessimismo cosmico, la mia follia. Poi ho inseguito senza farmi domande un sogno. Ho scritto la storia di Giulia e Siria e ho pianto ogni volta che l’ho riletta, perché il finale fa schifo. L’ho cancellato e riscritto così tante volte che alla fine ho scelto la versione peggiore. Ho scritto una storia che è diventata di carta e raccontare emozioni che arrivano al cuore di qualcuno è stata la gioia più grande. Ho scritto una storia che mi ha portato amore. Amore dappertutto, sopra, sotto, intorno e dentro. Amore. Lasciare andare Giulia e Siria sulle loro ali fatte di carta e inchiostro, mi ha regalato amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...