Senza categoria

Io.

Pioveva. Ero sotto al portico di casa mia. Una casa in legno, con il tetto di paglia. A gambe incociate guardavo la pioggia. Il suo rumore mi avvolgeva. Picchiava sul tetto e guizzava nella botte piena d’acqua, posta al centro del cortile. Piante e verde tutto intorno. Era una tipica casa giapponese. La porta era socchiusa. Ero una bambina. Giocherellavo con un pezzo di bambù guardando la pioggia. E stavo bene. Non avevo paura. Sembravo sola, ma sentivo che dentro la casa qualcuno mi faceva compagnia. Condivideva con me quell’infinito tempo fatto di niente, eppure così pieno.

Improvvisamente nella savana. Archi e frecce pronte a scoccare. I segni della lotta sulla pelle. Una battaglia? Caccia? Rumori sospetti. Ronzii. Scricchiolii. Nemici. Una tribù da proteggere. Animali da cacciare per sfamare la gente del villaggio.

Il suono triste del corno annuncia il rito. Un funerale. Il fumo grigio dell’incenso mi riempie le narici e soffoca il respiro. Tristezza e silenzio.

Rumori assordanti. Strumenti, musica, voci, grida. Danze sfrenate intorno al fuoco. Notti infinite. Le lunghe notti di Bacco. I capelli spettinati si annodano al vento. L’energia creatrice, dalla madre terra , si ricongiunge al cielo: in mezzo, il fuoco.

Le streghe vengono bruciate sul rogo, nelle piazze.

È come guardare dentro ad uno specchio. Sollevo la mano destra e la appoggio alla mia stessa mano riflessa dall’altra parte. Si toccano. Prima i polpastrelli, poi i palmi. E lo stesso con la mano sinistra. Gli occhi dentro agli occhi si riflettono all’infinito. Le emozioni rimbalzano. Diverse e uguali. Mi scruto per ore davanti al mio specchio. Vorrei chiedergli, io, Regina Cattiva di un regno perduto, a questo specchio delle mie brame: chi è la donna che vedo dentro al riflesso? Chi sono? Ma lo specchio non risponde. Rebus creato ad arte da un sortilegio lanciato dall’ironia sarcastica di qualche Dio annoiato. Posso solo restar(mi) a guardare. Ascoltare, annusare, assaggiare, respirare, imparare, aspettare. Io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...