Ci sentiamo, Casomai.

Voci, volti, emozioni..

Quando scrivi hai in mente sempre un’immagine. Ti costruisci un personaggio nella testa. Definisci i tratti principali del carattere, i dettagli del viso. Decidi, per esempio, se i suoi capelli saranno lunghi o corti, crespi magari, o lisci come non li hai avuti mai. Io decido soprattutto gli occhi. Gli occhi da cui si vede l’anima, sono i miei preferiti. Il profumo, anche. Decido. Creo, come un avatar nella mia fantasia, il personaggio che farà, per un po’, quello che gli dirò di fare. È questa la magia. Dello scrivere. Per questo ci vuole una penna speciale. Una tosta, che scriva bene, deciso, incisivo. Con un grande potere. La mia è sempre incazzata, per esempio. Come malefica. Tradita e buttata via dal vero amore. Mi piace stare in quel mood lì, è quello da cui traggo l’ispirazione. Insomma, dicevo, che per un po’ il personaggio che creo fa come dico io, finché si arriva ad un punto in cui prende vita propria. E allora non lo so più, il perché delle sue azioni. Non so bene che cosa pensa, e nemmeno perché vorrebbe fare una cosa, ma alla fine ne fa un’altra. Inizia a decidere per sè, e io devo lasciarlo andare. Come un figlio, che diventa grande e autonomo, e se poi dimostra di sapersela cavare, saprò di aver fatto un buon lavoro. I miei personaggi sono decisamene andati. Giulia si è persa un po’ per strada, io volevo ucciderla, ma lei niente oh, ha tenuto duro fino alla fine e ha vinto. Siria non lo so dov’è. È stata più stronza di quello che volevo, ma sono sicura che poi se ne è pentita. Comunque, se anche i miei avatar hanno tagliato il cordone ombelicale che ci univa, spezzato il filo che dalle mie dita li muoveva, burattini, e dava loro voce e vita, per rivendicare autonomia e libertà, io li ho cercati. Le ho cercate, Giulia e Siria. Nella vita reale. E ce l’ho pure fatta. Ho trovato gli occhi che volevo, i lineamenti che volevo, la follia che volevo io. Questa energia che mi gira intorno da quando mi sono messa in testa di tirare fuori, anzi no, di lanciare fuori, dal cassetto il mio sogno a forma di romanzo, mi ha regalato PERSONE E AMORE. Persone così folli da assecondare me! Le porto tutte nel cuore. E nella mente. E scrivo forte il mio grazie sperando che arrivi deciso, incisivo e permanente. Sono in arrivo grandi novità per “Ci sentiamo, Casomai.” Sono in arrivo volti, voci, emozioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...